Odori

Quali lampade sono necessarie per le piantine

Un'illuminazione organizzata in modo competente con il rispetto degli indicatori di intensità richiesti è una delle garanzie più importanti per ottenere piantine sane e forti. In alcuni casi, è sufficiente luce naturale, ma nella maggior parte delle situazioni è necessario organizzare un'ulteriore illuminazione artificiale con lampade. Oggi i produttori offrono una gamma abbastanza ampia di tali dispositivi.

Scelta di lampade per piantine

Contenuto istruzioni passo passo:

Sugli spettri della luce

Spettri di varie lampade

Spettri leggeri di lampade

Per la maggior parte, le colture di fiori e verdure sono piante che amano il calore, l'efficienza di crescita e le caratteristiche di sviluppo sono in gran parte determinate dalla lunghezza della luce del giorno. La mancanza di luce porta a un rallentamento nel corso della fotosintesi e all'emergere di varie malattie nelle piantine. Per evitare i problemi elencati e di accompagnamento, organizza un'illuminazione supplementare.

Illuminazione supplementare della piantina

La luce del sole consiste di diverse onde di diverse lunghezze e colori. Affinché la fotosintesi delle piante avvenga secondo le norme stabilite, è necessario organizzare la loro illuminazione con la luce a spettro completo. Insieme a questo, ogni spettro svolge le sue importanti funzioni.

Piante e luce

Riguardo a loro nel tavolo.

Tabella. Il ruolo degli spettri di luce nello sviluppo della piantina

Requisiti di illuminazione di base

Le caratteristiche chiave dell'illuminazione sono la sua durata e il livello di intensità. L'intensità è determinata dalla potenza del dispositivo di illuminazione utilizzato e dalla distanza tra esso e le piante. La distanza ottimale viene determinata come segue: accendi la lampada e metti la mano sotto la luce. Se senti il ​​calore, la luce dovrebbe essere un po 'distante.

Controllare il livello di calore della lampada

Un livello di luce normale per le piante è 8000 lux. Il compito di garantire le lampade per le piantine di casa presentate nel quadro della pubblicazione di oggi andrà benissimo, ma l'illuminazione aggiuntiva dovrebbe essere inclusa non solo al mattino e alla sera, ma anche durante il giorno, specialmente se fuori è nuvoloso.

Per verificare la necessità di una lampada, è sufficiente accenderla. Notato un cambiamento significativo nei livelli di luce? È necessario utilizzare un'illuminazione supplementare. Non vedo molta differenza? La retroilluminazione non può essere utilizzata.

Evidenziando piantine - foto

Assortimento di lampade per piantine e loro caratteristiche principali

Disponibile in molte varietà di apparecchi di illuminazione che possono essere utilizzati nella coltivazione di piantine fatte in casa. Considerare i più popolari.

Lampade al sodio

Lampade al sodio (DNaT)

Tra i giardinieri domestici la produzione di lampade più popolare Reflaks.

Tra le principali qualità positive delle lampade al sodio ci sono i seguenti punti:

  • alta efficienza dell'illuminazione;
  • assicurare un flusso costante di luce;
  • vita di servizio impressionante;
  • creazione di condizioni generalmente favorevoli per il normale corso della fotosintesi.

Lampade al sodio prodotte dalla serie OSRAM NAV T (DNaT)

Il principale svantaggio è il costo relativamente alto.

La tabella fornisce informazioni sui principali rappresentanti della gamma.

Tabella. Modelli popolari di lampade al sodio

http://svoimi-rykami.ru/ychastok/landshaftnyj-dizajn/kakie-lampy-nuzhny-dlya-rassady.html

Lampade per illuminare piantine - opzioni, pro e contro

Molte piante d'appartamento possono essere chiamate martiri, perché devono esistere non solo in uno spazio limitato, ma anche con una costante mancanza di luce. Ciò è particolarmente vero per le piantine, la cui crescita si verifica in quel periodo dell'anno in cui la durata delle ore diurne è praticamente minima e inizia solo ad aumentare.

La luce solare è necessaria alle piante per il processo vitale della fotosintesi, che si traduce nella produzione di amido, zuccheri e altre sostanze necessarie per lo sviluppo. Se c'è poca luce, allora la pianta si sviluppa lentamente, diventando anche percettibilmente sensibile a malattie e danni da parassiti. Questo non può adattarsi a un giardiniere il cui obiettivo è quello di ottenere piantine forti e vitali che possano dare un buon raccolto.

Per non finire con una stagione di semina con germogli pallidi allungati, è importante pensare all'organizzazione del sistema di illuminazione prima ancora di seminare. Fortunatamente, le tecnologie odierne e una varietà di lampade di illuminazione delle piantine ci consentono di implementare questa idea in diversi modi.

Dispone di piantine di illuminazione

La luce solare naturale, la più familiare a tutti gli esseri viventi del pianeta, combina onde luminose di diverse lunghezze. Parte dello spettro è visibile all'occhio umano, parte non lo è, ma tutta questa diversità è importante per le piante e le onde di diversa lunghezza svolgono ruoli diversi in diversi segmenti della vita delle piantine.

  • La parte blu e rossa dello spettro aiuta la produzione attiva di clorofilla e la pianta, ricevendo tale luce, si sviluppa più velocemente, il che è importante per le piantine.
  • La parte arancione dello spettro è anche necessaria per la crescita nelle condizioni della stanza e contribuisce anche alla fruttificazione.
  • Il verde, come la luce gialla, è riflesso dal fogliame e non può influenzare fortemente la sua crescita, ma, come parte della luce naturale, è anche necessario.
  • La radiazione ultravioletta, che è inclusa nella parte invisibile dello spettro, aiuta a combattere batteri patogeni, funghi e altre malattie delle piante, tuttavia, in grandi quantità, la luce ultravioletta può fare più male che bene.
  • La radiazione infrarossa è ben percepita dalle piantine, aiuta la sua crescita e la formazione di una vegetazione lussureggiante, ma non dà più luce, ma calore, e quindi non sempre ne beneficia.

Quali lampade per piantina sono migliori?

L'illuminazione artificiale fornita dalle lampade non può copiare esattamente la luce del sole, ma è pienamente in grado di fornire condizioni adeguate per la rapida crescita di qualsiasi tipo di piantine.

Inoltre, grazie alle lampade per la retroilluminazione delle piantine, è diventato possibile rendere la vegetazione di molte piante per tutto l'anno, per ottenere diversi raccolti e coltivare piante dove prima era semplicemente impossibile, ad esempio, nella notte polare o in stanze senza finestre.

Tuttavia, questo effetto può dare lontano da tutte le fonti di luce artificiale.

Ad esempio, le lampade ad incandescenza più comuni non sono adatte per il motivo che solo il 5% dell'energia consumata in queste lampade diventa luce, il resto viene convertito in calore. Le piante sotto una tale lampada non sono illuminate, ma riscaldate, il che porta a germogli di germogli diluiti che sono a rischio di ustioni.

Le lampadine specializzate per illuminare le piantine dovrebbero fornire ai loro reparti un certo spettro di emissione, consentendo alle piante di raggiungere rapidamente la velocità e, in condizioni non molto confortevoli, raggiungere dimensioni sufficienti per piantare nel terreno. Inoltre, queste sorgenti luminose sono più economiche e producono meno calore.

Lampada al sodio per l'illuminazione della piantina

Ci sono diversi tipi di tali lampade. I più popolari sono quelli prodotti nella società russa Reflaks.

Queste lampade a scarica di gas forniscono una luce arancione calda che non irrita gli occhi umani, quindi possono essere utilizzate non solo nelle serre, ma anche nelle zone residenziali. Oltre a Reflax, esistono altri produttori affidabili, ad esempio General Electric, non meno noto OSRAM o Philips. Il principale consumatore di questi agrolamp per le piantine è rappresentato da serre grandi e piccole. Ma per le condizioni di casa ci sono campioni con una capacità fino a 100 watt.

I reflaks del marchio DNaZ sono dotati di un riflettore specchietto di serie e possono essere considerati l'opzione migliore tra gli analoghi. Il riflettore migliora il flusso luminoso e dirige tutta la luce verso le piante. E per un'illuminazione di alta qualità, una sorgente luminosa a scarica di gas con una potenza di 70 watt è sufficiente per un davanzale di mezzo metro.

Sodium agrolamps per piantine DNaT non hanno un riflettore a specchio, quindi le lampade da 70 W dovranno collocarne una per ogni metro.

E qui le fonti del marchio DRiZ sono migliori per la combinazione con le lampade di DNAZ e DnT. Questo darà l'opportunità di ottenere la gamma più naturale di illuminazione.

I vantaggi delle lampade al sodio reflaks domestiche:

  • La massima efficienza del sistema di retroilluminazione;
  • Lunga durata;
  • Economia.
  • Alto costo delle sorgenti luminose;
  • Le grandi dimensioni delle lampade stesse;
  • La mancanza di onde nella parte blu dello spettro;
  • La necessità di dotare il sistema di un dispositivo di regolazione.

Lampade fitoluminescenti

Oggi è possibile trovare alcune varietà di lampade fluorescenti speciali per illuminare le piantine:

  • I più famosi sono i fitolampi "Fluora", prodotti da Osram. Per illuminare una mensola con una piantina per metro, sono sufficienti una o due lampade da 18 watt.
  • I fitolamps russi con i contrassegni LFU-30 hanno una potenza di 30 W e possono essere utilizzati uno per metro di soglia.
  • Arricchire i fitolampi con un riflettore a specchio e una potenza di 60 W quasi non irritano gli occhi, ma emettono molto calore e sono di breve durata.
  • Phytolamps per l'ulteriore illuminazione di piantine Paulmann di diversi, da 40 a 100 W, la potenza quasi non riscalda e ha una lunga durata.
  • efficienza;
  • Piccole dimensioni
  • durata nel tempo;
  • Sicurezza.

Lo svantaggio della lampada Flora per le piantine di Osram e altri rappresentanti di simili fonti di luce è che tutti hanno una radiazione rosa-lilla innaturale per l'occhio umano. Pertanto, si utilizzano al meglio solo in presenza di uno schermo o riflettore che separa la stanza dalla posizione delle piantine.

Lampade fluorescenti

Le lampade fluorescenti bianche bianche possono anche essere utilizzate per l'illuminazione, tuttavia:

  • Non sono troppo potenti;
  • Nella luce non ci sono abbastanza onde nella parte rossa dello spettro.

Per ottenere un flusso di luce sufficiente, la distanza dall'apparecchio al vassoio con le piantine dovrebbe essere compresa tra 15 e 35 cm e due lampade con una capacità minima di 40 watt dovranno essere posizionate sul davanzale del misuratore.

Lampade a LED per piantine in crescita

Per le piante, questa opzione è probabilmente una delle migliori. Utilizzando una combinazione di LED che emettono luce bianca, rossa o blu, è possibile ottenere la retroilluminazione della massima efficienza.

Allo stesso tempo, le lampade a LED per piantine in crescita hanno un'alta efficienza, sono durevoli e lo spettro dell'intero sistema può essere semplicemente regolato, dato che le esigenze delle piantine cambiano significativamente man mano che crescono.

  • Prima di raccogliere piantine, la luce emessa dai LED blu e rossi, impostata in un rapporto di due a uno, è meglio percepita. Il blu abbondante qui attiva la crescita del sistema di radici, ma rallenta leggermente lo stiramento della parte a terra. Lo stelo è forte con internodi frequenti.
  • Dopo la raccolta, è meglio ridurre l'intensità della luce per diversi giorni al fine di garantire una modalità di riposo dopo un trapianto stressante. Successivamente, è necessario illuminare le piantine con lampade a LED blu e rosse nel rapporto da 1 a 1.

L'unico svantaggio delle lampade a LED è l'alto costo dei sistemi pronti, che, quando si coltivano piantine per uso personale, non ripagheranno in meno di un paio di stagioni.

Tecnologia di induzione

Chiedendo che tipo di lampada per le piantine è meglio, puoi considerare l'opzione che è apparsa abbastanza di recente - queste sono lampade a induzione.

Le sorgenti luminose bispettrali possono essere considerate le più perfette, producendo radiazioni in due parti dello spettro che sono più richieste dalle piante.

  • Alta efficienza e redditività;
  • Spettro universale;
  • La temperatura della lampada non supera i 75 gradi.

Sfortunatamente, nessuna delle fonti di illuminazione artificiale può sostituire completamente il sole, tuttavia i fitolampi per l'illuminazione aggiuntiva delle piantine riducono effettivamente il periodo di crescita delle piante per piantare nel terreno. La loro qualità migliora e la proporzione di germogli respinti diminuisce drasticamente.

Posizionando lampade per le piante

Per migliorare l'efficienza dell'illuminazione, è importante tenere conto delle caratteristiche del posizionamento delle lampade:

  • Maggiore è la temperatura della lampada da lavoro, maggiore deve essere posizionata sopra i vassoi.
  • A diversi stadi di crescita, le piante hanno bisogno di diversi livelli di luce. Ad esempio, dopo aver seminato i vassoi dovrebbe essere illuminato tutto il giorno, in alcuni casi, cambiando il colore dei LED.
  • Per l'effetto migliore, dovresti combinare lampade con caratteristiche diverse.

Per risparmiare elettricità rifletterà i riflettori, i riflettori e gli schermi luminosi che possono essere fatti indipendentemente.

Come scegliere una lampada piantina - video lezione

Video: come scegliere una lampada per le piante - parte 2

http://glav-dacha.ru/lampy-dlya-podsvetki-rassady/

Per compiacere il raccolto, impara tutto sull'evidenziare le piantine sul davanzale

Senza piantine il giardiniere russo non può fare. Il clima nella maggior parte delle regioni è tale che è improbabile che crescano le colture amanti del calore nel terreno.

L'unico modo per attendere la frutta matura o la fioritura rigogliosa è coltivare le piantine a casa. Non è un compito facile: devi imparare nuove tecnologie, sperimentare nuove varietà e accumulare la tua esperienza.

Perché ho bisogno di un'illuminazione aggiuntiva?

Quando semina i semi in inverno, i giardinieri, di fatto, vanno contro natura, aspettandosi che le piante diventino forti quando arrivano nella serra o nel terreno.

È facile imparare come creare una temperatura confortevole nella stanza, quali dovrebbero essere le regole di irrigazione, ma l'illuminazione non va sempre bene. E anche se a marzo-aprile il sole diventa più generoso, il giorno luce aumenta, per le piante del sud la notte che dura per 13-14 ore è contro la loro natura.

La luce contribuisce al processo di fotosintesi, la sua carenza porterà a malattie. Quindi, è necessario utilizzare ulteriori fonti di luce nel periodo di coltivazione precoce. L'effetto sarà drammatico:

  • il giorno della luce durerà;
  • ogni germoglio riceverà la luce, che impedirà loro di essere tirati fuori;
  • le giovani piante si svilupperanno coerentemente allo stato delle colture adulte.

Modi per illuminare a casa

Ogni persona che è stata a lungo impegnata nella coltivazione di piantine, le loro preferenze. Esistono due modi principali per organizzare un'illuminazione aggiuntiva: sul davanzale senza lampade e utilizzando diversi tipi di lampade.

Sul davanzale senza l'uso di lampade

Per usare questo metodo, hai bisogno di una scatola di cartone bassa, che ha la parte superiore e una parte rimossa. Le pareti sono avvolte in un foglio. Il design impostato per piantine. I raggi del sole, penetrando attraverso il vetro della finestra, sono riflessi dalla lamina sulle piante e li illuminano da tutti i lati.

Praticamente tutti possono usare questo modo economico. Tuttavia, ha un grave inconveniente: nei giorni nuvolosi, i germogli non avranno abbastanza luce, il fioretto non sarà in grado di compensare questa carenza. Solo una via d'uscita: usa le lampade.

Quando hai bisogno di illuminazione?

C'è un'opinione secondo cui il bisogno di luce aumentata si manifesta con l'aspetto di 2-3 foglie vere, e prima che i germogli abbiano abbastanza luce naturale. Non lo è. Secondo gli agronomi, le piantine che si formano necessitano di un'illuminazione più regolare rispetto alle piante adulte.

Per peperoni, melanzane, pomodori, le ore diurne dovrebbero durare 8-12 ore al giorno. 8-10 ore sono sufficienti per le colture verdi e sono necessarie 12-16 ore per il tuskhozhkimi (ad esempio il sedano).

Se ci sono belle giornate, sarà necessaria un'illuminazione supplementare solo al mattino e alla sera, in caso di tempo nuvoloso è necessaria la massima copertura temporale. Indipendentemente dal tipo di illuminazione, il posto migliore per le piantine è a sud.

È importante! La luce artificiale non sostituisce completamente il solare, quindi nelle belle giornate dovresti fare dei tiri sul balcone.

Come posizionare gli apparecchi di illuminazione?

È possibile che inizialmente siano stati commessi alcuni errori durante il posizionamento dei dispositivi. Non è mai troppo tardi per risolverli. Cambia il layout è necessario in questi casi:

  1. Le foglie delle piante sono coperte da bruciature. Quindi l'apparecchio più vicino è troppo vicino.
  2. Alla semenza le foglie diventano pallide e gli steli vengono estratti. Il motivo è che la fonte di luce è lontana.
  3. Se si utilizza l'illuminazione laterale, gli steli potrebbero essere piegati verso la lampada. Sposta la lampada verso l'alto.

Quale lampada fare semenzali svechivyvat a casa?

Si consiglia di scegliere le lampade per illuminare le piante giovani, tenendo conto di diversi requisiti:

  • Per piantare bene è cresciuto, è necessario uno spettro di colori specifico. Il più adatto - dispositivi che danno raggi rossi o blu. Sotto l'influenza della luce rosso-arancione, i semi germineranno più velocemente, la vegetazione e la fioritura saranno attivate. Il risultato dell'illuminazione addizionale dei raggi viola-blu è un aumento della crescita cellulare e la comparsa di germogli corti e forti.
  • Va tenuto presente che lo scopo della lampada selezionata è di fornire la quantità di luce desiderata, ma non di seccare eccessivamente o di surriscaldare l'aria.
  • I raggi dello strumento devono essere morbidi, non fastidiosi.
  • L'illuminazione dovrebbe essere uniforme, coprendo i germogli più lontani.

Maggiori informazioni sui diversi tipi di illuminazione nell'articolo: Come scegliere la lampada ottimale per le piantine?

Un grande vantaggio, se c'è un riflettore nel dispositivo selezionato, alleggerirà il giardiniere della necessità di farlo da solo.

fluorescente

Questi sono rappresentanti di lampade fluorescenti popolari. Attirano i residenti estivi con prezzi molto democratici. Una persona senza competenze speciali può installarla, rimuoverla, cambiarla. Un altro vantaggio: non riscaldano l'aria circostante.

Svantaggi: bassa potenza, il che significa che è necessario acquistare molti di questi dispositivi, anche per un piccolo davanzale, che è pieno di costi energetici decenti.

Inoltre, lo spettro emesso non è abbastanza rosso, per questo motivo le lampade dovranno essere posizionate a 20-25 cm dagli atterraggi e coprire tutto con la pellicola per salvare i fotoni di luce rossa.

Ioduri metallici

Questo tipo di lampade è un buon sostituto del sole primaverile per gli alberelli. Forniscono non solo la luce con un contenuto predominante della parte blu dello spettro, ma anche l'ultravioletto, che aiuta la crescita e il rafforzamento delle giovani piante. Al momento dell'installazione è necessario osservare la regola: maggiore è la potenza, maggiore è la lampada installata. Ciò proteggerà il terreno dal surriscaldamento e dall'asciugatura.

Un tale dispositivo non è economico, ma il prezzo è compensato da una lunga durata. Quando si sceglie, si dovrebbe tenere presente che il dispositivo è adatto per illuminare le piantine solo in una fase iniziale di sviluppo, con la comparsa dei periodi di fioritura e fruttificazione disattivati. Un altro svantaggio principale è che alcuni modelli potrebbero esplodere se colpiti dall'acqua.

Luce a LED

  • consumo energetico economico;
  • la lampada non si riscalda, quindi è possibile posizionarla a una piccola distanza dalle piante;
  • La gamma di illuminazione del dispositivo è composta da lampadine LED blu e rosse, mentre la crescita funziona meglio;
  • mancanza di radiazione infrarossa;
  • i dispositivi sono sicuri: anche se vengono spruzzati con acqua, non si verificheranno rotture o cadute di temperatura.

C'è un inconveniente: il costo elevato, non tutti i residenti estivi, possono permettersi.

Sulla nota L'illuminazione aggiuntiva con lampade a LED non consente di asciugare eccessivamente e surriscaldare le piante. L'umidità termica eccessiva non apparirà - la causa delle malattie fungine.

fitolampy

Questo tipo di lampade a LED è popolare tra giardinieri e giardinieri. Sono valutati per diverse qualità:

  • consumo energetico economico;
  • basso trasferimento di calore che non influisce sulla temperatura;
  • purezza ecologica: non emettono radiazioni ultraviolette nocive;
  • rapporto ottimale tra spettro rosso e blu.

Gli svantaggi possono essere attribuiti al loro alto costo. Tuttavia, a spese della lunga vita, risparmiando elettricità e alti rendimenti, il costo delle lampade paga rapidamente.

sodio

I più di questa serie:

  • Prezzo basso Ci sono modelli più costosi in cui sono integrati dei riflettori speculari convenienti, che dirigono il raggio di luce in qualsiasi direzione;
  • Regola il contenuto degli spettri desiderati nel flusso luminoso;
  • La radiazione di queste lampade è calda, giallo-arancio, sicura per gli umani;
  • Durevole.
  • Ingombrante a causa di grandi palloni, non adatto a tutti i davanzali;
  • Difficile da installare. Per connetterli, avrai bisogno di una valvola a induzione e di un dispositivo di accensione a impulsi;
  • Scarso consumo di energia elettrica.

È importante! Le normali lampadine a incandescenza non sono adatte per illuminare le piante. Hanno uno spettro di radiazioni insufficiente, quindi anche con una potenza elevata non daranno la quantità necessaria di luce. Inoltre, queste lampade tendono ad essere molto calde, i germogli possono bruciare.

Quanto è corretto?

Per una copertura aggiuntiva delle giovani culture per portare i risultati attesi, è necessario seguire alcune regole.

  1. Le fonti luminose non dovrebbero essere installate vicino ai cespugli per non surriscaldarle. Altezza consigliata - un metro e mezzo. Se il dispositivo emette luce fredda, la distanza può essere ridotta a mezzo metro.
  2. Scatti situati in gruppi densi, è meglio illuminare una lampada fluorescente compatta; su rack e davanzali - dispositivi compatti ma potenti.
  3. Per determinare la distanza desiderata tra i semenzali e la lampada, è necessario allungare la mano sotto la luce incidente: se il calore si sente bene, è meglio fissare il dispositivo sopra.
  4. Per capire se i dispositivi di illuminazione sono stati installati sufficientemente, è necessario accenderne uno in più: se la luce è aumentata, significa che è necessaria un'illuminazione supplementare.

Video utile

Offriamo per la visualizzazione di un video informativo sulle complessità e le sfumature dell'illuminazione della piantina:

Quindi, per un'ulteriore illuminazione delle piantine per produrre il risultato desiderato, è necessario soddisfare tutte le condizioni: dalla scelta di un luogo per le piante alla collocazione di sorgenti luminose correttamente selezionate.

Trovato inesattezze o informazioni false? Qualche suggerimento per migliorare l'articolo?

Vuoi suggerire le foto per la pubblicazione?

Per favore aiutaci a migliorare il sito! Lascia un messaggio e i tuoi contatti nei commenti: ti contatteremo!

http://fermerburg.com/domashnee-hozyaystvo/ogorod-na-podokonnike/uhod-za-rassadoy/osveschenie-r/dosvetka.html

Scegliere una lampada per illuminare le piantine

Per accelerare la crescita delle piantine a casa, è possibile utilizzare lampade speciali per illuminare le piantine. Tali lampade sono chiamate fitolampi, perché hanno uno spettro specifico di luce che influenza al massimo la pianta.

Phytolamps dei seguenti tipi: a risparmio energetico o luminescente, induzione, sodio e il più moderno - LED.

Al momento dell'acquisto di un apparecchio, è necessario calcolare la sua potenza per una specifica varietà vegetale, per determinare la soluzione costruttiva, il tipo di attacco.

Fitolampa di illuminazione delle piante

In che modo la retroilluminazione influisce sulle piantine?

L'illuminazione per le piantine è necessaria per garantire lo sviluppo stabile di piante, fiori, cespugli di frutta. Una buona illuminazione è una condizione importante per la germinazione dei semi, la formazione di foglie, steli, ovaie. Con una quantità insufficiente di luce solare, l'apparato di fotosintesi delle piantine cessa di funzionare, la crescita del sistema radicale e le foglie rallenta. I gambi possono iniziare ad allungarsi, piegarsi, arricciarsi. L'immunità alle piante è compromessa, le piantine perdono le loro caratteristiche qualitative, che influenzano ulteriormente la resa e la dimensione dei frutti.

Spettro di lampadine

Le lampade smorzanti hanno diversi spettri di colore:

La presenza di lampade a spettro rosso nel dispositivo aumenta la germinazione del seme. Con l'ulteriore sviluppo della boscaglia, l'ombra dello spettro contribuisce allo sviluppo armonioso della varietà, alla crescita stabile dello stelo, dei rami e delle foglie.

Lo spettro della luce che influisce maggiormente sulla crescita delle piante

I colori dello spettro blu e viola aiutano la formazione delle cellule, aumentano la velocità della loro divisione. Sfumature di gamut blu nel phytodevice di illuminazione impediscono l'estrazione degli steli, la pianta forma armoniosamente la forma della corona. Gli steli acquisiscono la densità e lo spessore necessari. La gamma fredda contribuisce alla crescita armoniosa delle varietà vegetali ornamentali.

Le sfumature dello spettro del verde e del giallo sono progettate per bilanciare altri colori nell'agrolamp, perché ridurre gli effetti nocivi delle lampadine a raggi ultravioletti.

Al momento di decidere quale fitolampo è ottimale per la crescita delle piantine, è importante considerare che non è consigliabile utilizzare 1 colore dello spettro. È necessario combinare più tonalità per l'effetto complesso su steli e foglie in diversi periodi di sviluppo. La gamma di intensità delle sfumature può variare in base al tipo di pianta, al periodo dell'anno.

Quando si seleziona una lampada per piantine, è importante determinare il design e le dimensioni del dispositivo, la potenza della retroilluminazione, l'efficienza, la presenza di un riflettore.

1 lux = 1 lumen / 1 metro quadrato

Nella descrizione delle lampade si possono trovare spesso lumen e suite. Le persone spesso confondono queste unità. In lumen, misurare la quantità di luce emessa da una lampada. E nelle suite misurare il grado di illuminazione di un soggetto. In effetti, tutto è semplice, ad esempio, c'è una lampada che emette 1000 lumen, se la si posiziona sopra un tavolo con un'area di 1 metro quadrato, a una distanza tale che tutta la sua luce cade sul tavolo, quindi l'illuminazione del tavolo sarà di circa 1000 lux.

Posso usare le lampadine a incandescenza?

Come lampada per illuminare le piantine, i dispositivi a incandescenza non sono adatti, ma faranno particolari dispositivi per germinare e formare foglie e steli. Gli arbusti, illuminati da lampade standard, non saranno in grado di formare, acquisire un'immunità sufficiente per spostarsi verso il terreno aperto.

Lampadine a incandescenza non raccomandate e consumo di energia antieconomico. Il flusso luminoso rappresenta non più del 4,6%, l'energia termica - circa il 95%. Quando si usano lampadine a incandescenza, le piantine possono bruciare. Anche le caratteristiche spettrali dei dispositivi non corrispondono a quelle consigliate per germinare i semi, sviluppando foglie e rami.

Quali tipi di fitolamp esistono?

I produttori producono fitolampy per piantine:

  • fluorescente;
  • risparmio energetico;
  • induzione;
  • sodio;
  • LED.

Lampade a risparmio energetico o fluorescenti

Le lampade a risparmio energetico sono un tipo di lampade fluorescenti. I dispositivi sono compatti, hanno grandi prestazioni (almeno 15.000 ore), sono dotati di una valvola a farfalla incorporata e di una comoda base E27 in fase di installazione. I dispositivi possono funzionare diverse stagioni, sono economici, sicuri e operativi. Le lampade a raggi ultravioletti si trovano ad una distanza di almeno 15-30 cm dalle piantine.

Gli esperti preferiscono utilizzare lampade fluorescenti fluorescenti standard con un design lineare nel disporre lo spazio per le piante. L'emissione luminosa dei dispositivi a risparmio energetico è meno dovuta al tubo a spirale. I dispositivi luminescenti si distinguono per costi accessibili, consumo energetico economico.

Tuttavia, i dispositivi producono la luce dello spettro rosa-lilla, che influisce negativamente sulla vista, nell'appartamento i dispositivi devono essere integrati con uno schermo a specchio. È necessario tenere conto di una piccola quantità di tempo di funzionamento delle lampade (10.000 ore), una diminuzione dell'intensità della luminescenza durante lo sviluppo della maggior parte della durata di conservazione. I dispositivi sono consigliati per le serre e l'illuminazione aggiuntiva dei cespugli per un periodo fino a 3-4 settimane.

Lampade ad induzione

Le lampade da interno sono utilizzate per l'illuminazione degli impianti. I dispositivi si basano sul principio di funzionamento dei dispositivi fluorescenti, tuttavia, differiscono nelle soluzioni di progettazione. La lampada ad induzione non ha elettrodi all'interno. La lampada a induzione contiene un tubo rivestito di fosforo, una bobina di induzione, un anello magnetico, un generatore di corrente. Il dispositivo ha una lunga durata (60.000 ore). Quando si lavora 12 ore al giorno, le lampade possono funzionare per circa 15-20 anni. La diminuzione dell'intensità luminosa nel dispositivo è insignificante (5%).

I dispositivi non sono danneggiati quando la tensione diminuisce. Il bulbo durante il funzionamento a lungo termine non si riscalda, gli strumenti possono essere posizionati vicino alle piantine. La resa cromatica dei dispositivi è simile al solare naturale. I produttori producono modelli per strutture a effetto serra, uso universale, per la germinazione dei semi e il periodo di maturazione dei frutti. Utile per la luce di crescita delle piante raggiunge oltre il 95%. Lo svantaggio dei dispositivi è il prezzo elevato.

Lampade al sodio

Le lampade al sodio sono economiche, economiche nel consumo di energia, producono radiazioni di colori caldi. I dispositivi sono progettati per funzionare per diverse stagioni, consentono di regolare la potenza del flusso luminoso per diversi tipi di piante. I dispositivi producono un'illuminazione uniforme, consentono di creare condizioni per la stabilizzazione della fotosintesi. Il costo delle lampade è alto.

Lampade a LED

Le lampade a LED per phytolamp hanno una lunga durata, i prodotti sono di alta qualità, economici nel consumo di energia. Se necessario, è consentita l'illuminazione 24 ore su 24 delle piante. Il vantaggio dei LED è una luce uniforme con una gamma completa di tonalità nella proporzione richiesta (multispettro). Vengono anche prodotte varietà bicolori.

I dispositivi sono compatti, ergonomici, facili da installare e hanno un peso ridotto. In un'area limitata è possibile posizionare un numero elevato di dispositivi. Le lampade fito-illuminanti hanno una durata prolungata, i LED lavorano più di 50.000 ore. Le caratteristiche del flusso luminoso non diminuiscono con il tempo. Le lampade non si riscaldano, non c'è il rischio di bruciare il fogliame, i gambi.

Soluzioni di largo consumo popolari

Per le piantine in crescita sul davanzale, è possibile acquistare soluzioni già pronte dai produttori. Nella lista delle migliori lampade di semina per fitoluminosi:

Phytolamps reflaks "Sun"

Phyto-lamp "Sun" è progettato per evidenziare fiori, piantine, è disponibile in diverse varietà con una capacità di 70-150 watt. Il dispositivo del tipo di sodio è progettato per evidenziare le colture agricole. Il dispositivo è compatto, ottimale per l'utilizzo in ambienti. Il dispositivo è montato per cespugli in crescita sul piano del tavolo o vicino alla finestra in un'area di circa 1,5-2 m².

La capacità può essere variata dal tipo di coltura che viene coltivata. Durante il funzionamento, è importante rispettare i requisiti del produttore e spegnere il dispositivo non prima di 5 minuti dopo il collegamento. Le piantine illuminate acquistano un ricco colore verde, l'immunità per il trapianto in terreno aperto o in serra. Quando crescono fiori e piante da frutto, cominciano a formarsi ovaie e gemme di frutta. Il dispositivo è implementato con una staffa regolabile per il fissaggio al tavolo, scaffali, davanzale.

Tavolo fito-lampada "Alamak"

Il dispositivo "Alamak" è progettato per illuminare i semenzali nell'appartamento. Il dispositivo di radiazione luminosa contribuisce alla formazione di resistenti alle condizioni di terreno aperto e serre di serra. Fitolampa design compatto, ergonomico, facile da installare. Il modello è dotato di una staffa con altezza regolabile. Le spie del dispositivo sono a LED, la potenza del dispositivo raggiunge i 540 lux.

L'illuminazione del dispositivo è a spettro completo, stimolando il processo di fotosintesi delle piante. Il dispositivo include un alimentatore e un cavo elettrico lungo un metro, che controlla la potenza della retroilluminazione. L'altezza consentita del dispositivo è di 48 cm. La distanza del dispositivo dalle foglie è limitata dal produttore ed è di 5-20 cm.

Lampada da tavolo a led per piante "Hatisa"

Il dispositivo desktop per illuminazione "Hatisa" è stato sviluppato per l'uso in condizioni ambientali. Il design elegante consente di posizionare il dispositivo in uno spazio ufficio, uffici per evidenziare piccole serre, aiuole. Il dispositivo ha lampade a LED. L'altezza della struttura può variare (5-50 cm), il flusso luminoso del dispositivo raggiunge 800 lux. La luce bicolore funziona fino a 100.000 ore. L'adattatore e i cavi elettrici sono inclusi nel kit. Le dimensioni del dispositivo sono 50x15x10 cm.

Lampada a LED per finestre per piante "Wasat"

Il dispositivo Wasat LED è fornito con elementi di fissaggio ed è progettato per l'installazione su un davanzale della finestra, da tavolo. Il dispositivo è economico nel consumo di energia, compatto, con una grande emissione luminosa. Il corpo è in lega di alluminio, equipaggiato con LED da 30W. Il design può variare in lunghezza (80-120 cm), la larghezza raggiunge i 3 cm, lo spessore è di 3 cm. La staffa può essere regolata su 3 piani. L'area dello spazio illuminato è 20-50 cm Il dispositivo viene fornito con un alimentatore con un cavo lungo 1,2 m.

Come evidenziare piantine?

Quando si installa la retroilluminazione sul davanzale della finestra, è importante seguire le raccomandazioni dei produttori di dispositivi e i requisiti standard per la creazione di illuminazione artificiale della piantina:

  • la direzione della fonte di luce dovrebbe essere fatta dall'alto verso il basso per abbinare i raggi del sole;
  • Phytolamp situato a una distanza di 25-40 cm alle piantine;
  • per 1 m² di spazio, la potenza ottimale del dispositivo è di almeno 70 W;
  • in inverno, è necessario aumentare l'illuminazione fino a 4-5 ore con l'aiuto di retroilluminazione a LED o LED;
  • quando si coltivano piantine, l'illuminazione 24 ore su 24 è richiesta fino a 3-4 giorni, quindi il giorno luce viene ridotto a 14-16 ore;
  • è importante seguire il programma dei turni diurni e notturni quando le piante sono illuminate;
  • È vietato installare dispositivi su vaschette, vaschette per piantine, dal la disposizione danneggerà gli steli crescere in modo uniforme;
  • un indicatore del posizionamento remoto dell'illuminatore sono steli allungati, una sfumatura opaca di fogliame, si consiglia di avvicinare il dispositivo 1/3;
  • i fiori necessitano di almeno 14 ore di luce al giorno;
  • durante i periodi di inverni piovosi e nevosi, è importante aumentare il tempo di illuminazione della pianta.

In base ai parametri di tolleranza al calore, le piante sono suddivise nei seguenti gruppi:

  1. 1.000 - 3000 lux sono ottimali per le varietà che crescono nella penombra, che richiedono l'illuminazione lontano dal fogliame. Il gruppo comprende euforbia, agave, calathea, ficus, dracaena.
  2. Si consigliano 3000 - 4000 lux per i cespugli che si sviluppano con illuminazione diffusa. Dispositivi di alimentazione adatti per piantine di colture di pepe, cactus, gardenia, camelia, begonie, palme e tè.
  3. 4000 - 6000 lux sono adatti per le varietà che si sviluppano alla luce solare diretta. La selezione delle colture comprende legumi, melograno, ibisco, gerbera, mimosa, crisantemo.
  4. 6000 - 12000 lux sono ottimali per piante esotiche, cespugli con frutti. Cetrioli, pomodori, peperoni. L'elenco delle colture consigliate per l'evidenziazione comprende rose, eucalipto, gelsomino, cactus, agrumi, olive.

Quando si installano gli infissi, è importante calcolare un programma di illuminazione adeguato in base al tipo di piantine e alle condizioni climatiche della regione.

http://sadbezproblem.ru/ogorod/podsvetka-rassady

Quali lampade scegliere per piantine e come illuminare correttamente le piante

La luce nella vita delle piante svolge diverse importanti funzioni:

  • È uno dei componenti principali nel meccanismo della fotosintesi. L'energia del sole è coinvolta nella formazione di sostanze organiche che assicurano la crescita e lo sviluppo del corpo;
  • Inizia il processo di germinazione dei semi;
  • Regola il meccanismo di divisione cellulare;
  • Un'adeguata illuminazione impedisce l'accumulo di nitrati nelle piante.

Se la luce non è sufficiente, la piantina si allungherà. Quindi, avrà bisogno di molta energia per trasportare sostanze nutritive dal terreno alle foglie superiori. Di conseguenza, la pianta sarà indebolita e indifesa contro i batteri patogeni, i funghi e le infezioni. Un germoglio allungato e ricurvo si rompe facilmente, è difficile raccogliere e raccogliere.

La semina attiva dei semi per le piantine avviene a febbraio-marzo, quando le ore diurne sono ancora troppo brevi. La mancanza di luce sufficiente inibisce lo sviluppo delle piantine. Pertanto, per ottenere piantine robuste e sane, si consiglia di illuminare le piantine al mattino e alla sera anche se poste su un davanzale con esposizione a sud. E se è nuvoloso per strada, e le cassette delle piantine stanno sulla finestra nord o est, dovrai accendere il fitolamp per l'intera giornata. Per selezionare correttamente la fonte di illuminazione artificiale per l'appartamento e non danneggiare le piante, è necessario essere ben consapevoli delle loro esigenze e tenere conto delle caratteristiche dei diversi tipi di lampade.

Effetto degli spettri di luce sulle piantine

La luce del sole consiste in onde di diverse lunghezze e colori. Ognuno di essi è assimilato da certi pigmenti che svolgono funzioni diverse. La maggior parte delle piante ha bisogno di spettri rossi e blu. Forniscono fotosintesi e fotomorfogenesi: meccanismi biologici di crescita, fioritura e fruttificazione. Inoltre, nelle diverse fasi della vita vegetale è importante il suo colore, non è sufficiente un solo spettro per sviluppare pienamente le piantine.

  • Rosso intenso (730 - 740 nm.) Previene la germinazione dei semi. Partecipa alla produzione del pigmento, che influenza le dimensioni, la forma e il numero delle foglie;
  • Rosso (625 - 730 nm.) - importante per la fotosintesi, attiva la germinazione dei semi, la formazione del sistema radicale, la fioritura e la fruttificazione.
  • La parte arancione dello spettro (590 - 625 nm.) È coinvolta nel periodo di apparizione del raccolto per aumentare il numero di ovaie e accelerare la maturazione.
  • Sebbene lo spettro giallo-verde (500 - 590 nm.) Non sia così importante per le piante, è ancora usato da loro nel processo di fotosintesi, poiché tale luce penetra bene nelle foglie e nelle piantine inferiori in caso di spari folti.
  • Lo spettro blu (440 - 485 nm.) Influisce sulla crescita dei semi che sono già aumentati. Inibisce lo stiramento delle cellule, ma allo stesso tempo attiva la loro divisione: questo permette agli steli di semina di ispessirsi, non di inclinarsi verso la fonte di illuminazione. Quando si illumina con i fitolampi con uno spettro blu, è possibile ottenere piantine robuste, non troppo cresciute con steli dritti e internodi piccoli.
  • UV ultravioletto A (320 - 395 nm.) È necessario in piccole dosi. Attivano le forze protettive delle piante, possiedono proprietà battericide, aumentano la resistenza delle piantine alle temperature estreme.

Cosa cercare quando si sceglie un fitolamp

spettrogramma

Prima di acquistare un fitolampio è necessario studiare il suo spettrogramma. La variante ottimale dell'illuminazione per lo sviluppo di organismi vegetali assomiglia a picchi nelle gamme 420-460 nm sul diagramma. e 630-670 nm. Allo stesso tempo è necessario assicurarsi che ci sia meno radiazione possibile della luce rossa e infrarossa. Inoltre, non ci dovrebbero essere grandi picchi nelle parti giallo-verde, arancione e ultravioletta dello spettro.

Per l'illuminazione, è possibile utilizzare sia speciali lampade fitoilluminazione bicolore che lampade universali di tutto lo spettro.

La prima opzione è solitamente più costosa. Il vantaggio delle sorgenti luminose specializzate è che non sprecano energia sull'emissione di spettri non necessari. Tuttavia, va tenuto presente che i bisogni delle piante dipendono dalla coltura specifica e dalle condizioni di crescita. Ad esempio, i pomodori hanno bisogno di uno spettro rosso più dei cetrioli. Gli alberelli in piedi sul davanzale della finestra avranno abbastanza radiazioni rosse e blu, e quelli coltivati ​​in growok dovrebbero essere il più precisi possibile per ricreare la luce del sole.

Le lampade a spettro completo sono più economiche, sono più facili da trovare in vendita, ma la loro efficacia è inferiore. Variano nella temperatura del colore, che è misurata in kelvin ed è indicata sulla confezione. Il più vicino al sole e quindi il più adatto per le piantine è la luce bianca fredda con un indicatore di 6400 K.

Potenza e luce

Quando si organizza l'illuminazione e si sceglie un apparecchio, è importante prestare attenzione non solo allo spettro, ma anche alla potenza luminosa, indicata in lumen (Lm), e al livello di illuminazione misurato in lux (Lx) e in base alla distanza tra l'apparecchio e le piantine. Per la maggior parte delle colture, l'illuminazione dovrebbe essere di circa 8000 lx. su 1 m2. Per i cetrioli in piedi sul davanzale della finestra, l'esposizione alla luce dovrebbe fornire almeno 3000 - 4000 Lx. Per pomodori, peperoni, melanzane e altri belladonna - almeno 6000 Lx.

Per calcolare la potenza della luce richiesta e il numero di lampade per fornire la quantità di luce richiesta, è necessario:

  1. Calcola l'area su cui saranno posizionati i semenzali;
  2. Determinare la potenza della luce, moltiplicando l'area con il livello di illuminazione richiesto e una correzione per l'altezza della sospensione (1.3 - in una posizione di 30 cm sopra la parte superiore della pianta, se l'altezza è di 60 cm - 1,5);
  3. Calcola il numero di sorgenti luminose dividendo il valore risultante con la potenza luminosa indicata sulla confezione.

Ad esempio, per illuminare a 8000 Lk. La trama delle dimensioni di un metro fino ad un metro da lampade situate ad una distanza di 60 cm dalla sommità delle piantine richiederà una potenza luminosa di 12.000 lm. Queste sono 10 lampadine a incandescenza da 100 watt o 5 lampadine a LED da 25 watt.

Consumo di energia

Dovrebbe anche essere preso in considerazione il numero di watt, ma questo non è un indicatore della potenza del flusso luminoso, ma della quantità di elettricità consumata. Dipende dal tipo di lampada utilizzata. L'energia elettrica è importante da considerare quando si calcola la fattibilità economica della scelta di una lampada, insieme al costo di acquisto della lampada stessa e dei suoi componenti, per il periodo di funzionamento.

Oltre alle caratteristiche principali, quando si sceglie un'opzione di illuminazione viene preso in considerazione:

  • Ergonomia. Se usato in una zona residenziale, il fitolamp non dovrebbe causare inconvenienti, tagliare gli occhi;
  • Facilità di installazione e versatilità (base E27, E14, G13, G5, nessuna necessità di installare un alimentatore);
  • Riscaldamento. La lampada non dovrebbe riscaldarsi per non causare ustioni fogliari. Altrimenti, dovrai installare dispositivi di raffreddamento aggiuntivi;
  • La forma della lampada. Se i semenzali sono in piedi lungo il tavolo, il davanzale, il ripiano lungo, sarà necessario un fitolamp lineare per l'illuminazione uniforme;
  • Angolo di dispersione. Se questo indicatore è troppo grande, la luce sarà consumata in modo inefficiente, illuminando l'area non redditizia. La situazione può essere corretta installando obiettivi o riflettori aggiuntivi (la lamina farà).

Tipi di lampade piantine, i loro vantaggi e svantaggi

Lampadine a incandescenza elettriche

usato raramente per organizzare la retroilluminazione, in quanto hanno i seguenti svantaggi:

  1. Si riscalda fortemente, quindi provocano scottature di piante;
  2. Bassa efficienza energetica: 8 - 13 Lm / W, dal momento che molta energia viene spesa per il riscaldamento;
  3. Durata ridotta (in media - 1000 ore);
  4. Nello spettro della luce di tali lampade un sacco di rosso, ma poco blu, il che significa che i gambi si allungheranno pesantemente.

Tra i pochi vantaggi: basso costo, disponibilità e facilità di installazione, luce naturale per l'occhio umano.

Tali lampade sono più spesso utilizzate come fonte di luce aggiuntiva per l'illuminazione serale in serre e giardini d'inverno, al fine di accentuare le piante all'interno con la luce.

Le lampadine a incandescenza a volte etichettate come "grow lights" sono usate come fito-luminari, in cui viene regolato il rapporto tra lo spettro rosso e blu. Ad esempio, questa opzione rilascia il marchio Paulmann Reflector. Tuttavia, dal punto di vista dell'efficienza energetica e dell'efficienza, questi apparecchi di illuminazione per impianti non differiscono da quelli ordinari di Ilyich.

Lampade fluorescenti

(LL) - uno dei metodi più comuni di illuminazione piantine. Questa è un'opzione economica e il costo della lampada e la quantità di elettricità consumata. LL ha le seguenti caratteristiche:

  • La vita media è di 10.000 ore;
  • Efficienza energetica - 60 - 90 Lm / W.

Vantaggi di questo tipo di lampade:

  • Bassa temperatura, che consente di appendere fitolampu vicino alle piantine, aumentandone l'efficacia senza danneggiare le piantine;
  • LL può essere lineare (convenientemente se è necessario evidenziare più riquadri con piantine) e compatto (per accendere i singoli vasi);
  • Può essere installato sia in orizzontale che in verticale.
  • Le lampade fluorescenti a spettro completo emettono uno spettro prevalentemente giallo-verde;
  • Potenza insufficiente: di norma è necessario installare più apparecchi contemporaneamente;
  • Diminuire in un flusso leggero alla fine
  • Nocivo per l'occhio umano, l'effetto dello sfarfallio e quando si usano i fitolamp velocemente c'è affaticamento da una specifica luce rosa-violetta;
  • Devono essere smaltiti in luoghi specificamente destinati alla raccolta, in quanto contengono vapori di mercurio
  • Ai bordi hanno più potere che nella parte centrale.

Nel caso di LL, c'è una scelta di lampade a spettro completo di una tonalità bianca fredda di luminescenza o lampade bicolori specializzate. Al primo acquisto è importante prestare attenzione all'etichettatura: per i semenzali, lo spettro con la marcatura LB e LHB è più adatto, e le lampade LD e LDC, al contrario, possono rallentare lo sviluppo delle piantine. I fitolampi di questo tipo sono rappresentati dai marchi Osram Fluora, Sylvania GroLux, Camelion Bio.

Le lampade a scarica includono ioduri metallici, sodio e mercurio.

Ciascuna di queste categorie è suddivisa in lampade ad alta e bassa pressione. I dispositivi ad alta pressione sono adatti per le piante.

Ioduri metallici

Le lampade sono molto luminose, utilizzate nelle serre, per la coltivazione su scala industriale. Possedere tali proprietà:

  • Durata in servizio: fino a 12.000 ore;
  • Potenza luminosa 75 Lm / W.
  • La maggior parte della radiazione è nello spettro blu, il che influenza favorevolmente la formazione di giovani piantine. Simile alla luce naturale raggiunge il 95%;
  • Alta resa cromatica: le piante sembrano naturali;
  • La massima stabilità del flusso luminoso tra tutti i tipi di lampade: praticamente non diventano opachi.
  • Alto costo;
  • Se la tensione aumenta, c'è la possibilità di un'esplosione;
  • In caso di riavvio è necessario un tempo di raffreddamento di 5-10 minuti;
  • Smaltimento speciale, in quanto contengono sostanze tossiche.

Produttori di fitolamp a ioduri metallici: MH Philips, Sunmaster MH, GIB Grow Specter Advanced, Lumatek.

Nelle lampade al sodio

Il mezzo di scarico del gas (NLVD) è creato dai vapori di sodio, che brillano nello spettro rosso-arancione. Possedere le seguenti proprietà:

  • Durata della vita: 20.000 ore;
  • Efficienza energetica - 80 - 120 Lm / W.

Vantaggi dell'utilizzo di NLVD, oltre a efficienza e durata:

  • La stabilità del flusso luminoso;
  • L'emettitore ha una dimensione relativamente piccola, che lo rende facile da dirigere nella giusta direzione.
  • Riscalda molto. Se usato nelle serre attira insetti nocivi;
  • Consacrato nello spettro rosso, quindi, più adatto per la fioritura e la fruttificazione delle piante adulte che per le piantine in crescita. Quando usato per germogli giovani piantine si trascinerà;
  • A causa dell'elevata resa luminosa, l'illuminazione di questo semenzale è più adatta alle serre, mentre a casa NLVD taglia gli occhi e distorce la percezione del colore;
  • Rumore al lavoro (ronzio);
  • A causa della presenza di vapori di mercurio e sodio non sicuri, è necessario uno smaltimento speciale;
  • L'efficienza dipende dalla temperatura ambiente: brillano male dove fa freddo;
  • Al colpo sul dispositivo incluso di acqua o altri liquidi si verificheranno danni e guasti;
  • Non inserire prese normali. Sono necessari speciali acceleratore (reattore) e accenditori (IZU starter) o reattore elettronico in cui sono già assemblati zavorra e IZU.

Esistono diversi tipi di lampade al sodio. DNAT - lampade ad arco ordinarie. DNAH ha inoltre uno strato riflettente specchiante, che aumenta l'efficienza dell'illuminazione.

Tra i produttori popolari di questo tipo di fitolamp sono la serie General Electric PSL Lucalox, Osram Plantostar, SunMaster, Philips Green Power, Reflux.

Lampade al mercurio

avere una potenza luminosa di 45-55 Lm / W. e durata di servizio fino a 15.000 ore. Questa opzione viene utilizzata raramente per l'illuminazione a causa del gran numero di carenze:

  • Indice di resa dei colori basso;
  • Radiazione ultravioletta molto alta;
  • Nel tempo, l'intensità dell'illuminazione diminuisce significativamente;
  • La luce pulsa pesantemente;
  • Anche con un leggero cambiamento di tensione nella rete, la lampada si spegne;
  • I fitolampi al tungsteno-mercurio possono essere collegati senza un alimentatore, mentre per altri reattori è obbligatorio;
  • Soggetto a disposizione speciale.

Tra i vantaggi: dimensioni ridotte e radiazioni nello spettro rosso.

Lampade a LED

Per le piantine - l'opzione più moderna. Con l'aiuto di tali fonti di illuminazione, i ricercatori sono riusciti a coltivare lo spazio nello spazio, poiché il loro spettro è vicino alla luce del giorno. I LED hanno le seguenti caratteristiche:

  • Durata: 50.000 - 100.000 ore;
  • Efficienza energetica - 100 - 150 Lm / W.
  • È possibile scegliere una lampada per qualsiasi compito e le esigenze specifiche della cultura, dal momento che le lampade sono facilmente montate;
  • Non riscaldare;
  • Ecologicamente sicuro;
  • Le lampade a diodi sono prodotte in varie forme: singoli fitolamp sono adatti per singoli impianti, pannelli e faretti per l'illuminazione dei rack, e modelli lineari per tubi per il davanzale.
  • Prezzo elevato;
  • I LED sono soggetti a degradazione: nel tempo si attenuano e iniziano a lampeggiare;
  • La luce del LED è molto direzionale. Da un lato, questo è positivo, dal momento che è possibile concentrare efficacemente i raggi su una pianta specifica, d'altra parte, saranno necessarie più fonti di luce.

Produttori di lampade speciali a LED per impianti: Espada Fito, Garden Show, Diamond.

induzione

Phytolamps è un'invenzione relativamente recente che è stata recentemente utilizzata per evidenziare le piante. L'assenza di elettrodi nel design prolunga la vita utile, poiché tali lampade sono indipendenti da picchi di tensione, rete on / off. Avere le seguenti caratteristiche:

  • Durata della vita: fino a 100.000 ore;
  • Efficienza - 80 - 110 Lm / W.

I vantaggi di questo tipo di illuminazione:

  • Non riscaldare;
  • Non sfarfallio;
  • L'intensità del bagliore difficilmente cambia con il tempo;
  • Protetto da picchi di corrente.

Tra gli svantaggi ci sono la necessità di uno smaltimento speciale, l'installazione aggiuntiva di dispositivi di controllo e costi elevati.

Pertanto, per l'illuminazione di serre e piantine in crescita su scala industriale, è meglio scegliere lampade a ioduri metallici (per la formazione di steli e corone) e di sodio (per l'attivazione di fruttificazione); per uso domestico illuminazione adeguata piantine LED, lampade fluorescenti e induzione.

Come realizzare una luce fito a LED

Le moderne strisce LED consentono di illuminare autonomamente le piantine a casa nelle giuste dimensioni e potenza. In questo caso, il controluce può essere adattato alle esigenze di ogni coltura coltivata in ogni fase del suo sviluppo.

Per realizzare una lampada per semina sul davanzale, è necessario un nastro a spettro rosso, blu e bianco, un alimentatore o un driver, connettori con connettori adatti, una base e un supporto per fitolamps, un profilo in alluminio per la dissipazione del calore. Cosa devi fare:

  1. Calcola il livello di illuminazione desiderato, l'area occupata dalle piantine e la potenza dell'illuminazione;
  2. Calcola il numero richiesto di LED. Per fare questo, l'indicatore risultante del flusso luminoso diviso per la potenza specificata dal produttore del LED;
  3. Determina il rapporto tra rosso e blu. La proporzione standard di questi fiori per piante adulte è 3: 1. Per le piantine, il rapporto è diverso: quando il seme germina, è necessario più blu del rosso: 3: 2, 4: 3. Dopo il prelievo, si raccomanda di equalizzare il numero di LED di questi colori. Se le caselle di trasferimento sono lontane dalla finestra, sarà necessario aggiungere un nastro bianco;
  4. Come base, puoi usare una lampada fluorescente guasta, un pezzo di plastica. Attaccare un profilo di alluminio alla base;
  5. Taglia il numero richiesto di diodi su etichette speciali sul retro del nastro. Fissare il pezzo tagliato alla base con nastro biadesivo o supercolla. Per uniformità di illuminazione, questo dovrebbe essere fatto in 2-3 linee;
  6. Osservando la polarità, collegare l'alimentazione tramite connettori;
  7. La lampada è montata su una staffa o sospesa mediante ventose alla giusta distanza dalle piantine.

L'illuminazione a LED per piantine, fatta a mano, sarà più efficace se la si integra con i riflettori di materiali di scarto. Possono agire sventolando, specchi.

Regole per evidenziare le piante

  • 3 - 4 giorni dopo la germinazione, i germogli devono essere illuminati 24 ore su 24, quindi osservare la modalità giorno-notte. La durata della copertura dipende dalla cultura. I pomodori hanno bisogno di luce per 15 ore, peperoni, melanzane - 8 - 10 ore, cetrioli - 12 - 14 ore, petunie e altre colture floricole - 16 ore;
  • Per osservare la stessa durata delle ore diurne e non sottoporre gli alberelli a stress, si consiglia di impostare il timer della presa per accendere e spegnere la retroilluminazione. Spesso, le piante stesse suggeriscono la lunghezza del giorno: prima del periodo di riposo, le foglie iniziano a piegarsi;
  • Dopo il prelievo, l'intensità dell'illuminazione dovrebbe essere ridotta di 2-3 giorni per consentire al tempo di riprendersi;
  • È possibile stimare la necessità di un'illuminazione supplementare nei giorni di sole confrontando il livello di illuminazione con i fitolamps spenti e accesi. Se non esiste una differenza percepibile a occhio nudo, non è necessario accendere la retroilluminazione;
  • Per proteggere le piantine dalle ustioni, la temperatura delle palme viene controllata sotto il bulbo a livello delle piantine. Se la pelle è calda, la lampada dovrebbe essere sollevata più in alto;
  • Man mano che le piante crescono, la distanza dalla fonte di luce varierà, questo dovrebbe essere previsto, dando la preferenza agli apparecchi con un gancio regolabile. Immediatamente dopo la semina, l'altezza della fonte di luce dovrebbe essere 12-14 cm., Dopo l'emergenza di germogli di 20-25 cm. Più alta è la sorgente luminosa, minore è l'illuminazione. (dipendenza quadratica: se si alza il dispositivo di illuminazione di 2 metri, l'illuminazione diminuirà di 4 volte).
  • L'illuminazione dovrebbe essere diretta dall'alto verso il basso. Quando si coltivano piante alte, aggiungere l'illuminazione laterale, altrimenti le foglie inferiori riceveranno poca luce.

Pertanto, i componenti della riproduzione di successo delle piantine sono la corretta organizzazione del regime giornaliero delle piante, la loro protezione dalle ustioni, la fornitura del livello di illuminazione richiesto con onde dello spettro utile e la scelta di fitolamps tenendo conto dell'efficienza energetica e dell'ergonomia.

http://1rassada.ru/svet/podsvetka-dlya-rassady

Pubblicazioni Di Fiori Perenni